Il buongiorno si vede dal caffè, possibilmente in cialde o capsule. Sicuramente avrai in casa una di queste fantastiche macchine da caffè ultramoderne dove basta inserire una piccola capsula o una pratica cialda ed il gioco è fatto. Magari l’avrai comprata solo perché era così graziosa che in cucina ci stava benissimo, oppure per comodità perché alcune sono così maneggevoli che le puoi sistemare tranquillamente in un angolo del tuo ufficio.  Cialde e capsule sono ormai la soluzione più agevole e meno invasiva per preparare il caffè, non sporcano e sono estremamente facili da usare.

Questo piccolo elettrodomestico al giorno d'oggi ti permette la degustazione di un ottimo caffè nel giro di pochissimi secondi. Ma che fare quando il sapore della tua bevanda preferita inizia ad avere uno strano sapore? Spesso, il più delle volte, non è necessario correre al negozio per sostituire la tua macchina con un nuovo modello, ma bensì basta seguire delle facili istruzioni per procedere alla pulizia dello strumento e tutto torna a posto, il caffè è di nuovo gustoso.

Pulizia della macchina da caffè

Innanzi tutto, non aspettare l’ultimo minuto. Confrontati con il libretto di istruzioni della tua macchina da caffè e controlla con quale scadenza effettuare questa procedura, la tua macchina ne gioverà. Se la tua macchina da caffè è per capsule la cosa migliore sarebbe effettuare una pulizia ogni due settimane circa così da evitare accumuli di caffè. Aspetta almeno 20 minuti dall’ultimo utilizzo, così eviti di ustionarti. Ora che la tua macchina è fredda puoi iniziare a smontare i componenti. Usa un igienizzante ad azione sgrassante su ogni parte rimossa, poni particolare attenzione per il serbatoio d’acqua, la vaschetta che raccoglie le gocce e sul vano destinato alla raccolta delle capsule usate.

Lascia agire in base alle indicazioni del prodotto scelto. Con l’aiuto di uno spazzolino delicato, o una spugnetta, rimuovi il prodotto ed eventuali residui di caffè. Ora asciuga accuratamente ogni singolo pezzo della macchina, poi rimetti al suo posto ogni elemento. Passa all’esterno della macchina, per praticità si possono usare salviette igienizzanti, in ogni caso evita acqua o prodotti spray, potrebbero entrare negli ingranaggi e danneggiare la tua macchina la caffè.

La macchina da caffè a cialde invece viene coinvolta in due procedimenti di pulizia.

Uno giornaliero, sempre a macchina raffreddata, che vede coinvolto il braccio porta filtro il quale va pulito ogni volta che viene utilizzato. Sciacqualo senza l’utilizzo di saponi e simili ma solo con tanta acqua, così sarà libero da residui di carta nel caso il filtro ne avesse lasciati e ovviamente di caffè. Il secondo procedimento di pulizia può essere effettuato circa ogni dieci giorni e consiste nel pulire in maniera minuziosa la vaschetta salvagocce e le guarnizioni, qui puoi aiutarti con l’uso di detergenti delicati ed acqua. Quando passi alla pulizia del vano destinato al contenimento dell’acqua utilizzata per fare il caffè ricordati di usare un disinfettante specifico per la pulizia di superfici a contatto con generi alimentari.

Per la parte esterna anche in questo caso la soluzione migliore è l’utilizzo di salviette ad azione sgrassante ed igienizzante per non arrecare problemi. 

La decalcificazione

Che tu abbia una macchina da caffè per capsule o per cialde, oltre alla manutenzione ordinaria dovrai ricordarti di fare la decalcificazione. Quest’operazione ti permette di avere un caffè sempre denso e gustoso al punto giusto. Di norma è consigliabile effettuare la decalcificazione ogni due mesi, come il nome suggerisce questo procedimento ti permette di eliminare ogni traccia di calcare che può essersi accumulato durante l’uso dell’apparecchio. La presenza di calcare compromette il funzionamento della tua macchia da caffè, non lo sottovalutare.

Primo passo, procurati un ottimo prodotto decalcificante, Axor Rio liquido o in polvere (scegli tu quale preferire) fa bene il suo lavoro in quanto prodotto specifico per la rimozione del calcare nelle macchine da caffè. Piccola precisazione, quello in polvere viene consigliato più specificatamente per le elettro-caffettiere, mentre il liquido lo puoi usare su tutte le macchine da caffè.

Come usare il decalcificante:

  • Per usare questo prodotto devi sciogliere mezzo litro di acqua insieme ad una bustina di Axor Rio in polvere, se hai optato per Axor Rio liquido invece usa il misurino che trovi sull’etichetta per regolarti con la dose.
  • Ora inserisci il tutto all’interno del serbatoio dedicato al contenimento dell’acqua nella tua macchina.
  • Accendi l’apparecchio.
  • Togli la coppa portafiltro e aziona la pompa.
  • Fai uscire la soluzione, circa 2 o 3 tazze che andrai ovviamente a gettar via.
  • La miscela creata con Axor Rio ed acqua è ancora nel serbatoio ma tu ora spegni l’apparecchio.
  • Attendi 15/20 minuti in modo che il prodotto possa agire sia all’interno del vano porta acqua che nelle condutture interne.
  • Se il blocco di calcare continua ad ostruire la tua macchina procedi aprendo il rubinetto del vapore lasciando che l’acqua defluisca.
  • Aziona la pompa per una ventina di secondi.
  • Ripeti tutto il procedimento fino a quando la soluzione non si sia esaurita.
  • Passa alla pulizia del serbatoio ed, infine, fai defluire tutta l’acqua fino allo svuotamento.

Ce l’hai quasi fatta.

Adesso non ti manca che preparare un paio di caffè e gettarli, anche questi.
Ora sei certo aver pulito correttamente la tua macchina del caffè.
Una macchina ben tenuta ti permetterà sempre di avere un ottimo caffè in cialda o capsula che sia.